Biasi

  • Preview Opere in Asta
  • 03 Arte Moderna e Contemporanea
  • Milano
  • 05 / 06 Apr 2019

Italia
Ottico cinetico
Alberto Biasi è protagonista e cofondatore del Gruppo N nel 1960, ed è tra i teorici e promotori nel 1962 di Arte Programmata o come viene altrimenti definita da Giulio Carlo Argan “arte gestaltica” derivandone il concetto dalla Teoria della Gestalt, ovvero la psicologia della forma e della rappresentazione sviluppatasi agli inizi del XX secolo in Germania. 
Sono opere - quelle di Biasi - che coinvolgono lo spettatore attraverso originali e inaspettate sollecitazioni visive, superando così il concetto di arte come rappresentazione mimetica e statica: l’arte diviene esperienza fisica, un’ azione percettiva sensibile e non passiva. L’ artista avvia un’ approfondita ricerca scientifica attraverso cui indaga e studia i meccanismi della visione e dei fenomeni sensoriali tout court. Nei primi anni ‘60 realizza con il Gruppo N rilievi ottico-dinamici attraverso sovrapposizioni di strutture lamellari, le fotoriflessioni e gli ambienti a percezione instabile. Negli anni Novanta i politipi si arricchiscono di un elemento fino a quel momento parzialmente trascurato dall’ artista, la pittura. In epoca recente Biasi sviluppa questo percorso di ricerca espressiva e, potenziando la tridimensionalità del rilievo e la bidimensionatità della pittura, realizza opere che si determinano e si “attivano” attraverso lo sguardo dell’ osservatore. Attraverso l’ utilizzo del colore, velature appena accennate, ombre, allusioni che sostengono in contrappunto la struttura articolata delle superfici, nascono gli “Assemblaggi” spesso articolati in dittici e trittici che, negli anni più recenti, si colorano di un minimalismo sempre più rigoroso e coerente, tendente alla monocromia. Le percezioni che ne derivano, si attualizzano attraverso un’ intelaiatura di sottili ritagli di tela disposti secondo geometrie razionali calcolate in maniera puntuale e rigorosa, volumi che si definiscono in una sorta di controcanto su basi cromatiche in contrasto, L’opera “Agitato un po’“ del 2001 che Mediartrade propone all’ incanto il prossimo 5-6 Aprile si inserisce pienamente in questo contesto espressivo, si tratta di un assemblaggio in cui le tele sono composte alla maniera del trittico in cui al centro la tela tagliata e in torsione risulta essere un diaframma, una membrana che cela un’ulteriore profondità in cui il grigio emerge dal fondo e rifrange il bianco della superficie delle tele evocando proiezioni o “forme dinamiche” possibili. L’ assemblaggio in Biasi è un’immagine-pensiero, in cui il tempo si definisce come dimensione esistenziale, che eccede ogni misurabilità. Come in una partitura, la luce, l’ombra, i differenti riverberi percettivi dell’ opera suggeriscono un melodia visiva, un possibile andamento compositivo, come peraltro il titolo dell’opera invoca. L'estremo rigore del monocromo esalta, nell'accostamento e nell’ assemblaggio di superfici, il punto di rottura nella lettura percettiva convenzionale, là dove i piani di colore convergono per condensarsi nella creazione di un nuovo spazio generatore di energia. Ed è da questo spazio che l'indagine di Biasi muove nella nuova, eppure sottesa in tutta la sua produzione, considerazione verso la scultura.

Leggi di più Comprimi

Fonte

Altre Preview

Enrico Baj

Personaggi

Achille Perilli

Ritrovare la terra

Lucio Fontana

Crocifisso

Afro

Senza titolo

Igor Mitoraj

Sonno tatuato sdraiato

Carlo Carrà

Marina

Piero Dorazio

A / Meno II

Marino Marini

Pomona

x

Hai delle domande ?

Contattaci al nostro numero di WhatsApp

+39 331 9467237

Registrati all’asta

Per registrarti all’asta e partecipare con offerte in preasta e in diretta devi avere creato il tuo account su Mediartrade


Hai già un account su Mediartrade Casa d’Aste? Accedi


Vuoi partecipare con offerte alle aste ma non hai ancora un account ?
Crea un Account

Login


Partecipa alle nostre aste. Crea un Account

Crea un Account

Registrandoti accetti l’Accordo d’uso e la Politica sulla privacy di Mediartrade


Hai già un account su Mediartrade Casa d’Aste? Accedi

Password dimenticata?

Se non ricordi la password, inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto. Riceverai un’e-mail contenente un link speciale per crearne una nuova. Assicurati di inserire lo stesso indirizzo utilizzato per accedere al tuo profilo.


Nuovo su Mediartrade Casa d’Aste? Crea un Account

*Messaggio di Conferma*

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed vestibulum purus vitae leo gravida semper. Sed orci orci, ultricies nec risu.


Non hai ricevuto l’email di conferma? Rimanda