Baj

  • Preview Opere in Asta
  • 02 Arte Moderna e Contemporanea
  • Milano
  • 09 Nov 2018

Italia
Pittore

L'arte di Enrico Baj non è discernibile dall'uomo e dalla società.

La sua produzione artistica è interamente legata a queste due tematiche e fu in continua evoluzione.

L'opera che Mediartrade presenterà nella prossima asta di ottobre, appartiene alla seconda fase produttiva i “Secondi venticinque anni” riprendendo le parole di E. Crispolti, una fase che risulterebbe assolutamente incomprensibile senza conoscere il primo periodo. Tra le costanti mantenute dall'artista nello sviluppo dalla prima alla seconda fase vi sono i soggetti: i generali, come in questo caso

"Generalessa", ​un'imponente figura femminile dai capelli corti e le braccia conserte adorna di medaglie, unico elemento di decoro in contrapposizione alla passività del suo sguardo e della sua espressione.

Se i soggetti permangono, la tecnica subisce uno sviluppo: il collage si accentua rispetto alla pittura, il colore sparisce quasi completamente lasciando posto a merletti, passamanerie, medaglie e decorazioni.

"Generalessa" ​è un'opera che testimonia la ricerca ideologica alla base dell'opera e dell'arte di Enrico Baj: impegno, denuncia di costume, atto di ribellione espressi attraverso un mezzo infallibile, l'IRONIA.

Il riso, rappresenta quindi nell'opera di Baj, un atto di emancipazione per liberarsi dalle costrizioni della moderna società tecnologica. Tramite il riso l'artista ridicolizza poliziotti, militari trasformandoli in esseri “mostruosi” che con le loro bocche spalancate emettono un eterno grido. Baj infatti attribuisce ai “ Generali” degli infimi connotati quali l'incapacità di vedere e ascoltare, l'uomo in divisa esiste soltanto nella sua uniforme, non ha capacità se non quella di saper contare, è un essere infantile e senza spessore.

Le sue opere attivano nello spettatore una risata che appare un vero e proprio gesto di boicottaggio, uno scherno nei confronti dell'autorità, L'artista dà vita a questa critica restando ai margini e osservando la società da una postazione isolata riuscendo a mantenere uno sguardo e una posizione incorruttibile.

La genialità di Enrico Baj non risiede dunque solo nella tecnica innovata, il collage, già caro ai cubisti, ai dadaisti e ai surrealisti che nelle sue mani viene sviluppato in un modo completamente innovativo (​copiosità ed originalità del materiale come tappezzerie, orologi, specchi, vetri, cordoni entrano all'interno delle opere) ​, ma anche nella forza del messaggio comunicativo.

Leggi di più Comprimi

Fonte

  • "Catalogo generale delle opere di Enrico Baj dal 1972 al 1996", Introduzione di E. Crispolti, testo di M. Corgnati, Ed. Marconi - Menhir, 1997

Registrati all’asta

Per partecipare all’asta bisogna prima essere registrati al sito.


Hai già un account su Mediartrade Casa d’Aste? Accedi


Nuovo su Mediartrade Casa d’Aste? Registrati

Login


Nuovo su Mediartrade Casa d’Aste? Registrati

Crea un Account

Registrandoti accetti l’Accordo d’uso e la Politica sulla privacy di Mediartrade


Hai già un account su Mediartrade Casa d’Aste? Accedi

Password dimenticata?

Se non ricordi la password, inserisci il tuo indirizzo di posta elettronica qui sotto. Riceverai un’e-mail contenente un link speciale per crearne una nuova. Assicurati di inserire lo stesso indirizzo utilizzato per accedere al tuo profilo.


Nuovo su Mediartrade Casa d’Aste? Registrati

*Messaggio di Conferma*

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Sed vestibulum purus vitae leo gravida semper. Sed orci orci, ultricies nec risu.


Non hai ricevuto l’email di conferma? Rimanda